Come puoi raddoppiare le vendite, scrivendo 12 ore al giorno?

Io che scrivo i soldi sul tetto di un grattacielo con piscina (tirandomela un po’ però).

Questo breve articolo l’ho scritto per chi vuole scoprire come persuadere le masse, con il magico potere della parola scritta.

Andremo a vedere come “9 semplici parole” hanno triplicato le vendite di una catena di pompe di benzina.

Generando milioni di euro.

E andremo a vedere cosa vuol dire essere un Copywriter, ossia il tipo losco che si nasconde dietro queste parole.

Che in quel caso è stato pagato circa 380’000$ ossia 42’000$ a parola.

Ma attenzione: questa caverna non è un luogo per romanzieri.

Quindi non ti insegnerò a pubblicare il tuo libro.

E non è nemmeno un luogo per semplici venditori.

Questo club segreto, è riservato ai Dark Copywriter.

Ma cos’è un Dark Copywriter? E qual è la differenza con un semplice Copywriter?

Un semplice Copywriter vende con la parola scritta.

Un Dark Copywriter, invece, cambia il mondo con le parole.

Quindi si mette al servizio di una missione.

E vince le forze del male a colpi di tastiera, mentre diventa ricco per questo.

Quindi se sei ambizioso, guerriero, e hai sempre voluto guadagnarti il pane con la scrittura, questo è l’articolo più bello che leggerai nella tua vita.

Ma perché mi stai leggendo?

Scusa se mi apro subito con te ma, da piccolo, avevo 3 dark sogni:
1) Essere un poeta.
2) Avere il potere di cambiare il mondo.
3) Andare a cena con Robert Downey Jr. e Keanu Reeves

L’ultimo dark sogno forse non si realizzerà mai.

Ma i primi due li ho realizzati a 25 anni.

Ossia quando ho fondato un’azienda che nei primi 10 mesi ha fatto 1 milione di euro.

Non tantissimo, per carità.

Ma, per un laureato in giurisprudenza disoccupato, vuoi mettere?

E poi, non è per i soldi che sono felice.

Sono felice le parole che scrivo aiutano qualcuno.

Amo battere le dita sulla tastiera.

Questo suono genera dentro di me un orgasmo intellettuale.


All’inizio in verità facevo un po’ schifo a scrivere.


Ma si sa, i talenti stanno un po’ sul cazzo a tutti.

Non sono mai stato un talento in niente.

Ma una cosa l’ho fatta bene: provarci.

Ci ho provato ogni santo giorno, fino a quando non ha funzionato.

In realtà, anche “provarci” è una cosa che ho dovuto imparare.

In particolare, mi ha cambiato questo pezzo di David Wong, autore best seller del New York Times:
—–
“Ma io non sono bravo in nulla!” Beh ho una buona notizia.

Esercitarsi di continuo può renderti mediamente discreto in quasi tutto.

Ero lo scrittore più merdoso del mondo quando ero adolescente, un po’ più decente a 25 anni, ma mentre la mia carriera stava precipitando ho scritto per otto anni consecutivi durante tutto il mio tempo libero, un articolo a settimana, prima di guadagnare veramente.

Ho impiegato 13 anni per diventare abbastanza bravo da entrare nella lista dei migliori Best-Seller del New York Times. Mi è costato 20000 ore di pratica cazzo.
—–

Così ho iniziato a formarmi come un ossesso e a scrivere come un dannato.

Tra una tazza di caffè americano e una birra nel cuore della notte.

Ho scritto chili di pagine A4, fino a quando i miei pezzi non hanno iniziato a vendere.

Mi sono immerso nei test di vendita e negli esperimenti di scrittura persuasiva.

A volte capivo male, e bruciavo decine di migliaia di euro su Facebook, con un’inserzione di merda.

A volte ci prendevo, e raddoppiavo il tasso di conversione di una sales, svuotando di botto i magazzini.

La lezione più importante di copywriting?

Non devi smettere mai di scrivere.

Devi scrivere 12 ore al giorno, o almeno dedicare 12 ore a “studiare il Copy” e “scrivere il Copy”.

Questa è la brutta notizia.

Ma c’è anche una bella:

La gente lavora così tanto tutta la vita, ma non diventa mai libera come un Dark Copywriter.

Milioni di laureati e liberi professionisti lì fuori, aspettano che il successo gli cada in testa.

Ma l’unica cosa che gli cadrà in testa, sarà la cacca di un cazzo di gabbiano scemo.

Un Dark Copywriter ha una vita maledetta, mitica e mobile.

Un Dark Copywriter ha un’esistenza introspettiva e profonda.

Gli psicologi più fenomenali che ho conosciuto, erano Copywriter.

Il Dark Copywriter passa il tempo ad analizzare le proprie voglie, i propri pensieri e i propri meccanismi emotivi.

Per deformazione professionale il Dark Copywriter osserva di continuo le scelte altrui, per comprenderne le cause.

Non si accontenta di vendere, ma vuole dominare il settore.

Vuole il potere di cambiare le cose.

Non è un lavoro per tutti, perché la maggior parte delle persone è pigra e si accontenta.

Il Dark Copywriter con una lettera è capace di generare milioni di euro di vendite.

Per questo ha estremamente cura del suo tempo.

E si fa pagare caro per il suo lavoro.

Ma la vendita non è talento e improvvisazione?

No, la vendita è scienza.

Ti faccio subito un esempio.

Come farsi pagare 42’000 $ a parola.


La Texaco, famosa catena di pompe di benzina, nel 1937 ha pagato 5’000$ per 9 parole (che ad oggi corrispondono a circa 380’000$).

Chi ha pagato?

Elmer Wheeler, il primo venditore scientifico in America.

Costui ha notato che i commessi si rivolgevano ai clienti con questa frase:”Diamo una controllata all’olio?”

Questa frase vendeva diversi “ricambi d’olio”, ma per Wheeler non erano abbastanza.

Così il venditore propone quest’altra domanda:”L’olio della sua macchina è al livello giusto, signore?”

Questa semplice frase ha triplicato le vendite, portando i cambi dell’olio a 250’000.

9 semplici parole hanno generato milioni di dollari di vendite.

E una parcella di 380’000$ per il fenomenale copywriter.

Perché? Eppure le domande sembrano molto simili.

In realtà, se le osservi bene, la prima pone l’accento sul prodotto.

La seconda frase, pone l’accento sul problema.

Le persone amano comprare, ma odiano che gli si venda qualcosa.

Odiamo chi vuole appiopparci le cose, ma amiamo chi vuole risolverci i problemi.

Per questo scappiamo dai venditori ambulanti, ma facciamo la fila dal dottore.

Con quella frase, il commesso della pompa di benzina, ha smesso di essere un venditore ambulante, ed è diventato un dottore.

Un rispettabile dottore che interroga il cliente riguardo i “sintomi” della sua macchina.

Con quelle parole sposti l’attenzione delle persone dal “prodotto”, al “problema”.

Generando automaticamente la domanda “E se il livello dell’olio non fosse quello giusto? Cosa mi succederebbe?”

Come vedi, le parole possono essere molto potenti.

Ed in questo senso, con la scrittura puoi generare tante vendite e acquisire migliaia di clienti.

Il Dark Copywriter fa questo lavoro qui: trova delle parole convincenti, per spingere le persone a compiere un’azione.

Nella vita, tutto è una vendita.

Persino quando chiedi di uscire, alla persona che ti piace, stai facendo una vendita.

Vuoi attirare più clienti? Hai bisogno del copy.

Vuoi essere un leader per i tuoi collaboratori? Hai bisogno del copy.

Vuoi vendere online? Hai bisogno del copy.

Che tu sia un imprenditore, un libero professionista, un laureato, o chicchessia, hai bisogno del Dark Copywriting per ottenere ciò che vuoi.

Tanti Dark Copywriter stanno già cambiando l’Italia.

Il Copywriting mi ha salvato la vita.

Prima vivevo in una doppia polverosa a Bologna, dietro la stazione, con le crepe sul muro e l’armadio che puzza di muffa.

Ora possiedo un’azienda che fattura mensilmente a 6 cifre, in modo onesto e cambiando la vita alle persone.

Ed non sono l’unico che sta facendo questo. Guarda un po’ qui un po’ di Dark Copywriter:

Caterina Fini – Architetto.
Raffaele Delle Curti – Avvocato.
Nadia Forte – Fisioterapista.
Giovanna Tartaglione – Imprenditrice

E quindi?  Pensi che il tuo livello di vendite sia ad un giusto numero?

Se vuoi far aumentare i tuoi clienti, ti consiglio la mia Dark Newsletter.

Se ti iscrivi, ti manderò ogni giorno una mail, con delle tecniche di copy che vendono molto bene:

http://app.darkgiuseppe.it/dark-newsletter-e59eb

Oppure puoi fare “all in” e prendere Copy Pratico, che è un corso pieno di casi pratici, che funzionano oggi online (replicabili in tutti i settori):

http://app.darkgiuseppe.it/copy-pratico-783c0

Spero che l’articolo ti sia piaciuto.

Un Dark Abbraccio,

Dark Giuseppe

Leave a Reply