Copywriting Online: Le 3 C dello “Scrivere per Vendere Online” (niente fuffa creativa)

Ciao,

Sono Dark Giuseppe, e sono il primo “Copywriter Online” in Italia.

Copywriter Online vuol dire “Colui che vende online grazie alla parola scritta”.

Bello eh? Guarda come me la tiro in maniera molto strana:

Lo so che tecnicamente “Online” dovrebbe andare prima di “Copywriting” ma, dopotutto, me lo sono inventato dopo 3 birre, mentre scleravo con un mio Dark Manager.

Ma tornando a nosotros, se ti stai chiedendo perché dovrei aprire la mia cazzo di bocca, mi piacerebbe sussurrarti che…

…grazie allo “Scrivere per Vendere Online” sono passato da:

Studentello fuorisede di giurisprudenza a Bologna, che dormiva in una camera doppia, con un armadio che puzzava di muffa.

A:

Imprenditore che a 25 anni ha fondato un’azienda che nel 2018 ha fatto più di 1 milione di EURI in 10 mesi.

Prima che mi tiri la cacca di scimmia in faccia, lasciami deporre le armi e riporre le prove dinanzi ai tuoi occhi.

Belli i sordi eh?

Come si fanno?

Beh, in realtà vendere è MOOOOLTO difficile, soprattutto in Italia che il più intelligente crede che gli puoi scalare i soldi dalla mail.

No, veramente, ti giuro, uno mi ha scritto impaurito “Ma non è che mi scali i soldi dalla mail?”

Cioè, rendiamoci conto.

Andiamo a vedere le 3 C del Copywriting Online, che ti permetteranno di portare alla tua attività clienti ricchi che vogliono riempirti di soldi:

1) Prima C del Copywriting Online: Catturare l’Attenzione dei Clienti Altospendenti

In un’epoca di Social Minchia Manager e di accumulatori di Followers per farsi pagare l’Hotel ad “Avezzano sul Groppone”, vince chi attira l’attenzione di CHI?

CHI DEVI SEDURRE?

Non tutti. Non puoi prendere tutti.

Dopotutto, come dice sempre il nostro amicone Confucio:

“Chi insegue due conigli, non prenderà nessuno dei due.”

Insomma, non devi piacere a tutti…

Ma solo a una categoria devi puntare: Chi c’ha i sordi ed è interessato a quello che vendi.

Quindi devi da subito mandar via:

  1. Gli scrocconi che vogliono roba gratis.
  2. I tirchi che ti chiedono gli sconti.
  3. Chi è abituato a rompere i coglioni.

La vendita infatti è più una questione di mandar via che di attirare.

Sì, exactly, per attrarre i clienti migliori, devi dare un paio di calci in culo ai clienti che non vuoi.

Mandare via e pre-qualificare il target, crea magnetismo nei clienti, perché così acquisisci valore.

Come la figa in discoteca che dà picche a tutti quelli che si avvicinano.

Perché non puoi più permetterti di rivolgerti a tutti col tuo Copywriting Online?

PERCHÉ CI SONO TROPPE INSERZIONI, TROPPI VIDEO, TROPPE MAIL, TROPPE IMMAGINI, TROPPE OPINIONI, TROPPI ESPERTI.

Titoli che la sparano grossa e FAKE NEWS dappertutto.

Quindi nessuno si caga le inserzioni e le persone ti saltano con gli occhi.

Per questo devi lottare per l’attenzione.

Le mail hanno tutti gli stessi oggetti del tipo:

  1. Non indovinerai mai cosa mi è successo oggi.
  2. Ultima possibilità.
  3. Ho una sorpresa per te.

Le inserzioni SONO TUTTE UGUALI.

I titoli dei libri sono noiosi e pochi ti attirano veramente.

In particolare non devi attirare l’attenzione di TUTTI, ma solo degli “altospendenti” interessati al tuo prodotto.

CACCA LIKE.

CACCA SHARE.

Purtroppo gli imprenditori in Italia, per sbarcare sui social, si fanno gestire la pagina FB dalla cucina o dalla nipote, in cambio di 500€ al mese.

Vostra cugina laureata in lettere NON DEVE TOCCARE LA VOSTRA CAZZO DI PAGINA FACEBOOK.

Nemmeno per 500€ al mese. SONO BUTTATI. È uno spreco.

Lasciatela scrivere al ragazzo su WhatsApp.

Quello non è un Copy che vi farà vendere, al massimo pubblica 2 foto carine descrivendo le caratteristiche del vostro prodotto, di cui non frega niente a nessuno.

È laureata in “lettere”, in “Scienze della Comunicazione” o in “Marketing”?

PEGGIO.

Non sai quanti guai ci hanno fatto i laureati.

Ascoltando i laureati stavamo andando sotto ZERO.

Il Copywriting che funziona è l’affamato copy di strada, non è l’incravattato copy creativo che si insegna all’università.

Ma come fai a catturare l’attenzione della gente che vuole darti i soldi?

Molto semplice:

FOCALIZZATI e parla solo ai clienti con cui vuoi lavorare.

Tanti hanno paura di focalizzarsi, per paura di perdersi qualcuno.

In realtà c’è sempre qualcuno che DEVI VOLER PERDERE.

Ad esempio, i miei corsi costano migliaia di euro e mi sono focalizzato sul Copywriting Online:

È ovvio che così io mi perda:

  1. Chi vuole formazione che costi poco.
  2.  Chi NON deve vendere Online.

Ma allo stesso tempo divento la scelta perfetta per chi vuole la formazione migliore e deve vendere online.

Infatti, qui arriviamo ad uno dei segreti per catturare l’attenzione:

Se vuoi catturare l’attenzione delle persone, devi comunicare col tuo Copywriting che sei la scelta più adatta per un determinato Target.

Quindi, vediamo la ricetta per conquistare il tuo mercato e vendere di più:

  1. Pensa al leader di settore: a chi si rivolge il suo Copy?
  2. Individua una porzione minore su cui nessuno si è ancora focalizzato.
  3. Comunica a quel target che sei la scelta più adatta per lui.

Cioè, io non sono il copywriter più ricco e famoso.

Ma sono il primo Copywriter Online.

Quindi se vendi online, tra un “Copywriter” e un “Copywriter Online”, chi scegli?

È come creare un nuovo campo di battaglia in cui sei il “leader”.

Perché giocare ad un gioco in cui sei “l’ultimo fesso”?

Ma ora passiamo alla seconda C:

2) Seconda C del Copywriting Online: Creare Fan.

Ok, non basta catturare l’attenzione.

Se vuoi veramente avere successo online devi costruire True Fan, ossia fanatici del tuo prodotto che:

  1. Parlano SOLO di te.
  2. Comprano SOLO da te.

Dentro Copy Pratico ti spiego tutte le tecniche possibile per creare True Fan.

Una Formula di Copywriting molto potente per creare Fan è sicuramente questa: l’underselling.

Cioè, di solito, i marketer, per tentare di vendere il più possibile, fanno overselling, ossia fanno promesse più grandi di quelle che possono mantenere.

Oppure danno esattamente quanto hanno promesso.

Dare quello che prometti non basta.

Il Fan si crea al momento della vendita.

Ecco la formula per creare TRUE FAN:

TRUE FAN = QUELLO che daiQUELLO che prometti

Che bbella dark formula matematica.

Quindi dai sempre dare qualcosa in più, rispetto a quello che prometti.

In modo che il cliente pensi:”Ma perché mi ha dato questa cosa in più? Non mi era dovuta. Ma che carino!!!”

Ad esempio, ogni volta che noi pensiamo un prodotto, non lo buttiamo fuori, se non abbiamo la sorpresa.

La SORPRESA è STRAIMPORTANTE.

C’è chi semplicemente “dà un servizio” e chi invece “fa vivere al cliente un’esperienza straordinaria”.

Il regalo crea il dark legame.

Perché è quell’impegno straordinario, non dovuto, che scatena nel pubblico un bisogno di “ricambiare”.

E per ricambiare parleranno bene di te, o continueranno a comprare da te.

Tanti aspiranti Dark Copyni contattano il Dark Staff dicendo:

“Ei Giu, ma io ultimamente ho conosciuto altre persone che comunicavano bene online, ma alla fine i corsi facevano cagare.

Non è che anche copy pratico è una sola?”

E il fatto è che anche io sono rimasto deluso.

In realtà di tutti i 100’000€ spesi in corsi di formazione, difficilmente sono rimasto contento.

Ma la nostra politica è un’altra.

I nostri corsi durano sempre tanto, e il valore al minuto è tanto.

Ma soprattutto diamo sempre una sorpresa per far sorridere i clienti.

Una sorpresa ad altissimo valore che ti lascia a bocca aperta.

Vuoi sapere qual è?

Mi disp, ma è solo per i Dark Copyni che prendono Copy Pratico.

Ma ora passiamo alla Terza C…

3) Terza C del Copywriting Online: Convertire in Clienti

Se hai fatto bene le prime 2 C, l’ultima C la fai facile.

Ma non abbassare la guardia.

Vendere è l’obiettivo ultimo e sommo.

Copywriting non è catturare l’attenzione, altrimenti facciamo il gioco dei pubblicitari creativi che fanno video virali o cose assurde per attirare l’attenzione:

pubblicità sottomarino

Catturare l’attenzione con il Copywriting in questo modo, NON ti farà vendere.

NON spiega alle persone perché devono scegliere te.

Infatti tutti si ricordano del sottomarino, ma NESSUNO ha comprato un cazzo grazie a quel sottomarino.

Quel pubblicitario si starà sicuramente gongolando insieme ai suoi amici creativi.

Ma l’impresa che ha buttato i soldi in quella pubblicità?

All’insegna del “tutto può accadere”?

NO, QUESTO È UN ANDAZZO ALL’INSEGNA DEL KTMRT.

Allo stesso modo, CREARE FAN con il Copywriting, non basterà a vendere.

Altrimenti facciamo il gioco degli influencer che accumulano Followers per farsi pagare l’Hotel ad “Avezzano sul Groppone”.

Insomma, lo scopo è buttare la palla in porta, è la dura legge del Goal.

Quindi per vincere, devi Convertirli in Clienti con il Copywriting.

Come si fa?

Dentro Copy Pratico, analizziamo delle lettere di vendita che hanno fatto più di 1 milione di euro in meno di 10 mesi.

E le tecniche sono verameeeente tante. Troppe.

Per dartene una di Bencivenga: banalizza il prezzo.

Le persone amano comprare, ma odiano prendere fregature.

Compreranno solo se sentono di essere davanti ad un vero “affare”.

Ed è difficile offrire affari, quando i tuoi prodotti costano tanto.

E se vuoi fare soldi veri, devi capire come fare Copywriting in maniera così potente da vendere a prezzi altissimi.

E se vuoi vendere il tuo prodotto ad un prezzo molto alto con il Copywriting, devi paragonarlo a qualcosa di molto costoso.

La percezione del prezzo è soggettiva.

E se per il tuo target, il tuo prodotto non vale quel prezzo, non lo comprerà mai.

E se non gli fai tu un paragone adeguato, se ne fa uno lui.

E quel paragone, al 99%, non ti piacerà.

Ti faccio un esempio:

Un’azienda vende adorabili e lussuosissime vasche idromassaggio per 15’000€.

Ad un certo punto, grazie ad una potentissima tecnica di Copywriting, aumenta le vendite del 500%.

Ossia vende 5 volte più vasche. Che tecnica ha usato l’azienda?

È la tecnica di Copywriting del “Comparare le Mele con le Arance”.

Cosa vuol dire?

Quest’azienda ha paragonato l’avere una vasca, all’aggiungere una nuova stanza alla tua casa.

Come se fosse un nuovo spazio da abitare.

E aggiungere una stanza costa 30’000€.

Con questo magico paragone, 15’000€ sembrano improvvisamente orsacchiotti gommosi.

Ti faccio un altro esempio.

Il libro da cui ho preso quest’esempio, si chiama “Yes!: 50 Scientifically Proven Ways to Be Persuasive” e costa 72 €.

Lo puoi vedere qui: https://amzn.to/2OGQ5S9

Se lo paragoni con gli altri libri, è costosissimo e non lo compreresti mai.

In questo caso tu paragoni le mele con le mele, ossia il prodotto con i prodotti della stessa categoria, ossia i libri con i libri.

Se vuoi aumentare le tue vendite, devi paragonare il tuo prodotto con un’alternativa che gli costerebbe di più.

Ad esempio, magari il costo di Copy Pratico sembra tanto, se lo paragoni agli altri infoprodotti dei Copywriter italiani.

In effetti è il più costoso.

Però, SOLO con uno dei casi che ti presento nel corso, genero in automatico 3’400 € mensili, in automatico, senza fare nulla.

3’400€ netti, quindi puliti sul conto corrente.

Quindi facciamo che non generi 100k al mese come me, ma ti va male e con Copy Pratico. fai solo 3’400€ mensili.

È più alto dello stipendio di un medico, che studia 10 anni della sua vita, ha investito almeno 30k nella sua formazione e si deve pure ammazzare di lavoro 12 ore al giorno, con mille responsabilità.

E non ha guadagni automatici.

Se la vedi così, Copy Pratico è un affare.

E infatti lo è.

Ma le persone non vedono mai l’affare, vedono sempre la fregatura.

Devi guidarle tu a percepire il vero valore del tuo prodotto.

Quindi che fai?

Non li investi questi soldi per guadagnare più di un medico, senza fare niente? 😛

Se vuoi investirli, il link è sempre quello:

 http://app.darkgiuseppe.it/copyprat

Un Dark Abbraccio,

Dark Giuseppe

2 Comments

  1. Stefano M Novembre 23, 2018
  2. Rino Gennaio 31, 2019

Leave a Reply